Il sesso è un gioco serio e lo si può fare nel modo migliore. Tutto quello che lo agevola e lo aiuta è un vantaggio, e non sarebbe saggio evitarlo senza conoscerlo. Aiuti, ausili, oggetti per rendere alcuni momenti particolarmente piacevoli ci sono sempre stati, dalla preistoria dell’uomo.
Adesso, forse, sono meno tabù e più attentamente studiati per creare stimoli piacevoli, in tutta sicurezza e gradimento. Nel caso dei vibratori anali, si tratta di oggetti disponibili in vari materiali, forme e, naturalmente, dimensioni.

Analizzando i diversi aspetti, vediamo che il materiale usato per i vibratori di ultima generazione va dal silicone, al vetro, all’acciaio, all’alluminio o al lattice naturale (in questo caso bisogna prestare attenzione ad eventuali allergie individuali). I sex toys in PVC e gelatina non sono sterilizzabili. Silicone e vetro sono i più sicuri dal punto di vista dell’igiene, in quanto più efficacemente sterilizzabili.  Il silicone è un materiale molto idoneo alla realizzazione di vibratori, in quanto:

  • ipoallergenico
  • inodore
  • di consistenza piacevole
  • resistente
  • capace di adattarsi in breve tempo alla temperatura corporea
  • flessibile

A fronte di tutti questi vantaggi, bisogna tener conto che con questa sostanza vanno specificamente utilizzati lubrificanti a base di acqua e non a base siliconica, poiché questi rovinerebbero la superfice del dildo, rendendola appiccicosa. Bisogna anche fare attenzione che sostanze siliconiche non siano contenute nel lubrificante di un eventuale preservativo. Inoltre, nella scelta è importante assicurarsi che si tratti di silicone puro e che il vibratore non ne contenga solo una piccola percentuale, o addirittura che il materiale ci somigli soltanto e non ne contenga affatto. Per la massima igiene, il vetro è molto indicato per un vibratore anale, nonostante si possa avere qualche remora a sentir parlare di vetro

Il vetro è liscio, sicuro, perfettamente sterilizzabile; può essere bollito o anche lavato in macchine lavatrici. Anche questo materiale raggiunge in fretta la temperatura corporea, adattandosi ad essa e risultando quindi piacevole da sentire. Se l’igiene è una priorità, meglio non scegliere sex toys che comprendano stringhe.  Un accenno al cyberskin, molto simile alla pelle umana e quindi molto realistico, ma essendo anche estremamente poroso, poco igienico e poco durevole.

Va precisato che la differenza tra dildo e vibratore consiste nel fatto che il dildo è un oggetto per la stimolazione del piacere, ma non produce vibrazioni, mentre il vibratore così definito ha una o più velocità di vibrazione e stimola efficacemente sia la zona anale che clitoridea.
Le forme dei vibratori anali hanno lasciato libero sfogo alla fantasia. In genere rappresentano un membro eretto, ma non è la sola immagine prescelta. Alcuni modelli rappresentano i più svariati profili, dalle figure di animali, alle dee o a qualsivoglia immagine che sia piacevole o divertente.  Anche i colori sono decisamente fantasiosi e se ne trovano una vasta gamma, dai più realistici ai più improbabili. Dal punto di vista pratico, le forme sono studiate per risultare gradevoli all’uso ed efficaci per le funzioni che si richiedono ad un vibratore. Anche la sicurezza influisce sulla forma. Spesso sono formati da “bolle” o da cerchi, da inserire gradualmente, per una sensazione che sia al tempo stesso soddisfacente e stimolante. Le sfere possono essere tutte della medesima circonferenza, o aumentare gradualmente.
Durante l’acquisto è anche bene tener conto della lunghezza del vibratore, dettaglio molto personale. Per garantire tranquillità a chi ha il timore che possa andare troppo in profondità con le contrazioni involontarie del retto, ci sono i modelli monoblocco, formati da un solo pezzo, con base svasata. La parte elettrica di un vibratore non deve mai entrare a contatto con liquidi, naturalmente, perché sia garantito il buon funzionamento e in un vibratore con batterie è opportuno toglierle, se si prevede che resti inutilizzato per un certo periodo.

L’utilizzo del vibratore, a parte l’uso più comune, è sempre un piacere da scoprire e personalizzare, da soli o in coppia. Fantasia ed inventiva, unite a sex toys sicuri, sono il segreto per vivere con serena consapevolezza e gratificazione la propria vita di sesso. Utilizzare un vibratore può essere un modo per avere dei preliminari interessanti, per giocare insieme oppure da soli. Ciascuno può decidere il tempo, in modo, il luogo per trarre da questo sex toy il piacere più adatto ai propri desideri.

palline vaginali | plug anali | ovetto vibrante | vibratori anali | palline anali